"Dare per Fare", siglato l'accordo tra Confindustria Emilia Centro e sindacati confederali per la donazione ore lavoro


Confindustria Area Emilia Centro, CGIL, CISL e UIL hanno siglato l’accordo per promuovere la partecipazione al Fondo sociale di comunità tra le imprese e i lavoratori attraverso la donazione di ore lavoro e contributi economici.

Un accordo che mette in campo azioni molto concrete, cogliendo appieno il significato e gli obiettivi del “Dare per Fare”, nome ideato per il Fondo di comunità, che vuole sviluppare un senso di appartenenza ad una comunità ampia come quella metropolitana, che attraversa un momento di fragilità ma trova e valorizza le risorse e le energie per rispondere in modo coeso, rapido e concreto.

 

Con l’obiettivo di garantire parità di accesso ai beni primari di tutte le persone Confindustria e sindacati decidono in modo congiunto di promuovere in tutte le realtà lavorative territoriali di competenza una raccolta di contributi volontari attraverso la donazione di ore di lavoro da parte dei lavoratori, accompagnata da un’equivalente compartecipazione finanziaria delle aziende che si renderanno disponibili.

 

I contributi saranno versati nel Conto corrente dedicato al Fondo sociale di comunità aperto dalla Città metropolitana

IBAN IT35 U030 6902 4771 0000 0300 274

Le risorse raccolte saranno distribuite attraverso il sistema dei Servizi sociali, educativi e per il lavoro, sviluppando un forte coordinamento e una messa a sistema delle attività promosse dai diversi soggetti pubblici e privati.

 

Il Fondo sociale di comunità, è un nuovo strumento di welfare metropolitano che raccoglie risorse, beni, progetti, idee per rispondere ai bisogni economici e sociali delle persone, dovuti principalmente all’emergenza Covid.

Promosso da Città metropolitana e Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria Metropolitana-CTSSM in collaborazione con il Comune di Bologna e le Unioni e i Comuni dell’area metropolitana, insieme a sindacati, imprese e loro associazioni, società partecipate, Terzo settore, Fondazioni.

 

 
 
 
Data di pubblicazione: 16-02-2021